“Grazie per avere il coraggio di condividere il sapere più prezioso del mondo: quello della vita… Lei ci insegnerà un mondo nuovo”

Papa Francesco

L’origine e l’istituzione

Fin dall’inizio, il Papa Francisco ha sognato Scholas come la possibilità di dare una risposta concreta alla chiamata di questo tempo, conferendole il compito di educare sull’apertura verso gli altri, sull’ascolto per mettere insieme i pezzi di un mondo frammentato e privo di senso, per iniziare a creare una nuova cultura: la Cultura dell’Incontro.

Oggi, venti anni dopo la sua prima esperienza a Buenos Aires, in Argentina, voluta dall’allora Arcivescovo della città Jorge Bergoglio -ora Papa Francesco-, Scholas è una organizzazione internazionale di Diritto Pontificio, con sede in Argentina, Città del Vaticano, Colombia, Spagna, Haiti, Italia, Messico, Mozambico, Panama, Paraguay, Portogallo e Romania; presente con la sua rete in 190 paesi, integrando oltre 400 mila centri educativi e raggiungendo oltre un milione di bambini e giovani in tutto il mondo.

«Siamo ciò che ci accade»

Siamo istituzione e siamo racconto, il racconto del nostro stesso camminare. Siamo quello che raccontiamo e ci raccontano di noi stessi… un’istituzione aperta verso l’incontro che ci ri-crea. Come un’opera d’arte, salvaguardando le differenze, ascoltiamo che cosa è che rende unica Scholas.

Il “Qué te Pa” (Cosa ti è successo?), nato durante la prima esperienza educativa di Scholas, è una chiamata a cogliere il senso che si crea nell’incontro, per rivelare chi sono, e celebrarlo. I giovani del mondo, con i loro “Qué te pa” ci raccontano cosa succede loro quando vivono le nostre esperienze educative, permettendo che Scholas non si chiuda nel suo essere istituzione, ma bensì che resti aperta, e continui a ri-crearsi.

Cosa ti è successo?

Giovani e i collaboratori in tutto il mondo colgono il significato che viene creato in Scholas