$0.00 donados
0 Donantes

Questa esperienza è una chiamata a “ritornare al surf”.

Concepito come qualcosa di più di uno sport, il surf nasce come un rito, come la pratica spirituale di un popolo. La possibilità di entrare nel caos dell’oceano e fluire con il suo diventare. Essere natura con la natura.

Il surf è la vita nella sua dimensione di incertezza e d’istante.
L’oceano è il libro del surfista, la sua tavola una penna e ogni onda, un poema.

Scholas Surf propone, da una parte, il ritorno al contatto con l’oceano come ciò che ci trascende e quando ci scopre come parte di un tutto, ci salva dal confinamento; e dall’altra parte, ricollegarci con i nostri sensi e armonizzare la mente, il corpo e lo spirito che ci mette in contatto con noi stessi e con l’umanità nel suo complesso.

Il Surf Club di Scholas a Tofo, Mozambico, fu l’origine di questa esperienza e oggi, oltre a insegnare la pratica del surf, genera spazi di espressione artistica e di assistenza sociale per tenere i bambini lontano da alcol, droghe e dal crimine.

Scholas rappresenta oggi a Tofo un luogo di appartenenza per i bambini di una città che non aveva spazi perché loro si potessero incontrare e nutrirsi fisicamente e spiritualmente.